Vini tra i migliori al mondo “Qualità senza compromessi”. È questa la filosofia della Cantina Produttori Valle Isarco

Una delle migliori cantine d’Italia. Così la prestigiosa rivista inglese Decanter (aprile 2016) ha definito la Cantina Produttori Valle Isarco. Fondata nel 1961 da 24 contadini è la più giovane e piccola cooperativa dell’Alto Adige ma è già nota anche all’estero. Attualmente conta 130 soci di 11 comuni che coltivano su 140 ettari tra Bolzano e Bressanone. Dal suo moderno stabilimento di Chiusa escono circa 800 mila bottiglie all’anno. Vini raffinati e di carattere, legati dalla stessa filosofia: “Qualità senza compromessi!”. Il merito è dell’alta qualità delle uve, della lavorazione esemplare e del microclima che – con le calde giornate estive e le rigide notti nel periodo della vendemmia – assicura vini freschi, fruttati e ricchi di contenuto minerale. Importanti sono anche il tipo di terreno ghiaioso, ben drenato e ricco di minerali e l’altezza (da 300 a 950 metri) dei vitigni terrazzati, anche di minuscole dimensioni. Circondati da muriccioli in pietra sono parte di un paesaggio naturale tra più suggestivi dell’Alto Adige, con maestose montagne, antichi masi, castelli e monasteri e punteggiato di villaggi e magni_ ci castagneti. La specializzazione della Cantina Produttori Valle Isarco sono i vini bianchi (il 95% della produzione), tra cui spiccano Müller Thurgau, Gewürztraminer, Sylvaner, Kerner e Grüner Veltliner. Le uve sono pigiate portando a fermentazione solo il mosto per trasformare lo zucchero in alcol, a differenza della vinificazione in rosso in cui le bucce sono fatte fermentare insieme al mosto. Più precisamente, la cantina produce dieci varietà bianche e quattro rosse. Tre dei dieci vini bianchi sono esclusivamente dalla zona Doc più a sud della Valle Isarco e hanno la denominazione d’origine controllata “Alto Adige Doc”: Pinot Bianco, Chardonnay, Sauvignon. Gli altri si fregiano della denominazione “Alto Adige Valle Isarco Doc”. Né mancano vitigni rossi di gran classe che sono il fondamento per vini dal carattere delicato, rotondo e gradevole. Tra questi, Schiava, Pinot Nero e Lagrein. Tra i premi più recenti quello al Kerner Aristos 2014: vino “eccezionale” con 95-100 punti. In proposito, Andrea Briccarello, head sommelier al ristorante Galvin La Chapelle di Londra, ha dichiarato “Kerner e Müller sono i gioielli nella corona della Cantina Produttori Valle Isarco”.