Storia di acciughe, di sale e di olio

Balistreri Girolamo & C. Tra tradizione, innovazione e brevetti in nome della qualità

Pescatore e salatore, Giovan Battista Girolamo inizia la sua attività nei primi Anni ’50, per arrivare poi a fondare la Balistreri Girolamo & C. S.n.c. nel 1989. Oggi l’azienda palermitana è punto di riferimento nella lavorazione dell’acciuga, partendo dal pesce fresco e passando per la delicata fase di salagione fino alla trasformazione in filetti sott’olio. Balistreri Girolamo & C. vive bilanciata tra innovazione e rispetto di una grande tradizione produttiva. Una condizione che ha portato l’azienda ad alcuni brevetti che migliorano la qualità del prodotto. “In sintesi – spiega Girolamo Balistreri in veste di legale rappresentante dell’azienda – adesso saliamo le acciughe in contenitori di plastica per uso alimentare e successivamente vengono sigillate e inserite nelle scatole di latta, unendo qualità, sicurezza e tradizione. Ma abbiamo ideato nuove forme di confezionamento anche per le acciughe sott’olio, mediante singole vaschette a spicchi in plastica per uso alimentare inserite in una latta espositiva che promuove il prodotto e le bellezze della nostra Sicilia”. Anche questo mercato però, ha subìto una serie di cambiamenti nel corso degli ultimi anni; un tempo l’azienda vendeva esclusivamente a grossisti alimentari e privati, mentre adesso i suoi canali di vendita si sono diversificati. Una parte però rimane comunque dedicata a grossisti e privati, al _ ne di mantenere i vecchi rapporti di lavoro e collaborazione e per garantirsi la presenza nei mercati tradizionali italiani. “Siamo presenti nella GDO nazionale con la nostra vasta gamma di prodotti – nota Balistreri – e non manca una particolare ramificazione in Paesi come, per esempio, Giappone e Stati Uniti”. Balistreri Girolamo & C. lavora prevalentemente acciughe pescate nei mari del bel Paese, specialmente nel Mare di Sicilia. Per incontrare le esigenze di mercato inoltre, sono state inserite, nell’ambito della lavorazione, le acciughe spagnole pescate nel golfo di Biscaglia (Mar Cantabrico), differenziate così in una specifica “Linea Spagna”. Il futuro dei Nostri è certamente positivo: “Nel 2014-‘15 siamo cresciuti notevolmente rispetto agli anni precedenti – precisa Balistreri -. Merito anche alla realizzazione della nuova sede nella nuova zona artigianale di Aspra, che ci permette di curare ancor più la sicurezza e la qualità dei prodotti. L’obiettivo per il futuro – conclude Girolamo Balistreri – resta quello che ci ha tramandato nostro padre Giovan Battista: produrre acciughe di qualità seguendo le antiche tecniche di lavorazione unite alle nostre innovazioni, per garantire al consumatore il vero sapore delle acciughe salate e sott’olio”.