Qualsiasi bene in ogni parte del mondo

 Rapida, sicura e puntuale: Alitrans mette le ali agli scambi commerciali in Italia e all’estero

Se c’è una molla che può essere fattore decisivo per la ripresa economica questa è l’export. I dati in questo senso parlano chiaro e raccontano un trend preciso e ormai consolidato da fatti concreti. D’altra parte il mondo ormai è sempre più piccolo, informatizzato e multimediale e a renderlo ancora più vicino a noi e raggiungibile ci pensano le aziende di trasporto internazionale, quelle che gestiscono quotidianamente grandi flussi di traffico merci via aerea, terra e mare. Sono loro che accorciano ulteriormente le distanze e regalano nuovi mercati alle aziende di casa nostra. Con precisione e puntualità, come si conviene a chi nel 2015 vuole essere un punto di riferimento immediato, un partner affidabile e concreto capace di arricchire le nostre soluzioni di trasporto dando sicurezza e continuità alle catene internazionali di fornitura e distribuzione merce. In Italia uno degli anelli fondamentali della catena che unisce i vari operatori del mercato internazionale di import ed export è Alitrans, nata nel 1971 a Villafranca, una manciata di chilometri dall’aeroporto di Verona, e divenuta nel giro di pochi anni un vero e proprio partner globale della supply chain. Azienda in grado di competere a livello mondiale, Alitrans è una realtà che mescola le competenze locali con una forte presenza sui mercati internazionali, dunque un volano indispensabile anche per la ripresa economica come spiega il fondatore e amministratore Giulio Bresaola, già presidente di Avas, l’associazione veronese spedizionieri, e di Confetra Nord Est. “La merce che viaggia: questa è la vera economia reale. E proprio questo è il punto di partenza dal quale innescare un nuovo cammino di ripresa e progresso economico, a patto però di far viaggiare la merce in maniera sicura, rapida e puntuale, perché oggi partner economici, clienti o semplici consumatori non possono aspettare e vogliono risposte sicure alle loro diverse esigenze. Quindi, per beneficiare davvero del traino della domanda estera è necessario saper scegliere ed appoggiarsi a quelle aziende che sono meglio strutturate, incentrate sull’internazionalizzazione e che hanno risorse umane e tecnologiche adeguate al compito. Esattamente quello che facciamo in Alitrans da oltre quarant’anni mettendo al centro dell’attenzione questi fattori di competitività indispensabili per poter crescere”. Qualsiasi bene in qualsiasi parte del mondo, è questa la mission di Alitrans ma non c’è dubbio però che l’azienda veronese si sia comunque specializzata in alcuni segmenti particolari del trasporto merci; gestisce infatti importanti project cargo, in particolare nel settore dell’impiantistica di perforazione, ed è operatore specializzato nella gestione integrata della filiera per la movimentazione e trasporto internazionale di Waste & Recicling, ossia il commercio mondiale di carta, cartone e materie plastiche da riciclare. Negli ultimi anni, Alitrans ha inoltre completato un importante passaggio generazionale: Nicola Bresaola ha ricevuto dal padre il testimone e guida direttamente l’azienda mentre la sorella Francesca si occupa di qualità. “Alitrans – sottolinea Nicola Bresaola – è cresciuta e pur mantenendo una governance famigliare è a tutti gli effetti una solida realtà gestita da specialisti di provata esperienza ognuno dei quali ha portato il proprio bagaglio di conoscenze personali, arricchendo così le competenze aziendali. Ed ora, oltre ai classici trasporti merce, anche deperibili a temperatura controllata, siamo diventati un punto di riferimento internazionale per il trasporto merci pericolose. Una specializzazione costruita in oltre 20 anni di esperienza rafforzata dalle più rigide certificazioni internazionali sia per il trasporti via mare, che per quello via terra o aerea. Per ogni speci_ ca esigenza Alitrans garantisce consulenza per ogni modalità consigliando il mezzo più ef_ cace e sicuro in base alla tipologia dei pericoli”. La geografia economica di un’Italia che vuole ripartire non può dunque prescindere da quelle aziende che, come Alitrans, hanno saputo accrescere il valore aggiunto dei loro servizi per essere sempre più competitive. E oggi Alitrans, oltre alla sede di Verona, dove gestisce direttamente un importante magazzino doganale, deposito Iva, e merci pericolose, e al magazzino di Milano, può contare su una rete internazionale di corrispondenti ed è membro di un network presente in oltre 350 città del mondo in grado di progettare e gestire la supply chain completa. Un grande vantaggio competitivo a favore di tutte le aziende che muovono piccoli e grandi traffici, alle quali Alitrans può determinare rapidamente le vie di trasporto più adeguate e le tariffe più favorevoli. Il processo di evoluzione sostenuto da Alitrans in questi anni si accompagna anche a una crescente consapevolezza degli imprenditori locali e del mercato interno, sempre più orientati all’export e allo scambio veloce di merci e informazioni. Un mercato globale, insomma, verso il quale è necessario aprirsi sempre di più e farlo nel migliore dei modi, con le giuste competenze e con il supporto operativo di chi ha un know how adeguato e con grande professionalità riesce sempre a trovare le soluzioni migliori.