Mercatini, eventi e arte cittadina

La magia è servita. L’Apt di Bolzano propone un pacchetto turistico per le festività

Per il 25esimo anno consecutivo Bolzano ospita il Mercatino di Natale. Questa edizione – dal 26 novembre scorso al prossimo 6 gennaio – è davvero ricca di novità. La prima è intitolata “Un Natale di Libri” e, fino al 23 dicembre, prevede appuntamenti pubblici con scrittori italiani e tedeschi. Gli incontri sono il giovedì, il venerdì e il sabato nei teatri, musei o grandi sale della città. L’elenco dei partecipanti, in via di definizione al momento di andare in stampa, conta già sulle presenze di Vittorio Feltri, Marcello Simoni, Mario Giordano, Edoardo Raspelli che presenterà il libro della figlia Simona, volontaria in Africa, Silvia Zucca ed Elisabetta Gnone. Tra gli ospiti d’eccezione anche il giornalista Gian Antonio Stella e Susanna Tamaro. La musica, come sempre, gioca un ruolo fondamentale con melodie tradizionali eseguite dal vivo ogni fine settimana. Diverse ore di programma nell’arco delle giornate accoglieranno il pubblico, con costumi e suoni della tradizione. Come di consuetudine i fiati suonano anche dal balcone di Palazzo Mercantile su via Portici, ogni sabato alle 17 (il programma di tutte le attività, non solo quelle musicali, è sul sito www.bolzano-bozen.it). Il 19 e 20 dicembre sarà allestito il presepe vivente, questa volta sul palco nel centro della piazza, dove, come per magia, le figure di legno diventeranno reali, accompagnate durante il pomeriggio dalle melodie di cantori e musicisti. Per Capodanno sarà organizzata una speciale festa nel centro storico: un susseguirsi di esibizioni live di band e dj in piazza Domenicani e piazza Erbe, spettacolari walking acts con trampoli e giochi di fuoco tra le due piazze e il countdown di mezzanotte. Invece, per quanto riguarda il Mercatino nel suo aspetto più tipico, non cambia certo la formula che lo ha portato a diventare uno degli appuntamenti più apprezzati delle manifestazioni legate al Natale. Al cospetto del grande albero in piazza Walther sono già schierate le piccole capanne che espongono la migliore tradizione artigianale e gastronomica della zona. Mancate solo voi!