VALTELLINA: paradiso incontaminato

La Comunità Montana Valtellina di Sondrio contribuisce a valorizzare le numerose attrattive del territorio

Chiunque visiti il territorio della•Comunità Montana Valtellina•di Sondrio che si estende tra•i Comuni di Berbenno di Valtellina e•Chiuro, in qualunque periodo dell’anno,•se ne innamora. Sciare sulle piste innevate,•assaggiare un bicchiere di Sforzato,•fare una passeggiata nei boschi e•raccogliere funghi, ascoltare i racconti•dei vecchi… Esperienze uniche e indimenticabili•che solo qui si possono fare.•Esperienze che hanno ancora un sapore•antico, fatto di tradizioni, semplicità•e genuinità.•Il territorio nei dintorni•di Sondrio, con le•sue straordinarie bellezze•naturali e con i paesaggi•incontaminati,•attrae ogni anno tantissimi•turisti che amano•il relax all’aria aperta•e le passeggiate. Per gli•appassionati di enogastronomia•è una tappa•obbligata per gustare e•acquistare grandi vini e•straordinari prodotti tipici.•Importanti eventi•e splendide strutture attirano migliaia•di sportivi che praticano lo sci alpino,•il trekking, la mountain-bike, la canoa,•e tanto altro ancora. Le sagre e il folklore•in un ambiente allegro e ospitale•sono la ricetta giusta per rilassarsi lontano•dal traffico e dal caos delle grandi•città. Se tutto ciò è possibile, una parte•del merito va anche all’ente Comunità•Montana Valtellina di Sondrio che da•sempre impiega i suoi sforzi, in ognuno•dei settori di attività, con la finalità•di qualificare, valorizzare e promuovere•il territorio, le sue peculiarità e potenzialità.•La Valmalenco, con le•sue vette e gli incantevoli•panorami, è il vero•cuore dell’economia turistica•del comprensorio.•Da molti anni la•valle è sede di importanti•eventi e di manifestazioni•sportive,•sia invernali che estive,•di altissimo livello. Le•strutture ricettive, pur•nel rispetto della tradizione,•sono moder ne e funzionali. Gli impianti di risalita•sono tra i migliori d’Italia e tra i più•apprezzati dagli amanti dello sci alpino,•dello snowboard e dello sci di fondo.•Ma non c’è solo lo sci. Valmalenco,•ormai da anni, significa anche trekking•ed escursionismo tra le montagne e i rifugi•più alti d’Europa, mountain-bike,•free-climbing, alpinismo e mille altre•opportunità per chi ama l’avventura e•il contatto con la natura. Chi è in vacanza•in Valmalenco non può mancare•una visita alla miniera di talco dismessa•della “Bagnada”, nel Comune di Lanzada.•Riconvertita a museo, offre spettacolari•e interessantissime ricostruzioni•dell’attività estrattiva che un tempo•era la fonte principale di reddito della•valle.•Da Sondrio fino all’alta Valmalenco, al•confine con la Svizzera, si snoda il sentiero•Rusca, un percorso di una trentina•di chilometri, da fare a tappe, lungo il•quale si incontrano alcune zone di particolare•importanza dal punto di vista•storico, etnografico e paesaggistico che•meritano di essere conosciute. Lungo il•sentiero, fruibile anche in mountainbike,•si trovano numerose e interessan ti indicazioni dei più significativi beni•culturali e artistici del territorio, nonché•alcune aree di sosta che consentono•di ammirare gli scorci panoramici più•belli ed emozionanti.•Sul fondovalle, seguendo il corso del•fiume Adda, corre il sentiero Valtellina,•un percorso ciclo-pedonale•che si snoda in un•ambiente fluviale affascinante•e incontaminato.•Il sentiero Valtellina•ha una grande importanza•dal punto di vista•ecologico e ambientale:•la sua realizzazione•ha consentito il recupero•di un’area fluviale in abbandono•e ha quindi favorito•la salvaguardia di•numerose specie floristiche•e faunistiche che rischiavano•di scomparire. Dal sentiero•Valtellina è possibile raggiungere l’interessante•riserva naturale denominata•“Bosco dei Bordighi” e quella, spettacolare,•delle “Piramidi di Postalesio”.•In alcuni tratti del fiume Adda si può•praticare la canoa e il rafting. Ogni•anno vengono organizzate manifestazioni•e campionati di livello nazionale•e internazionale su un percorso fluviale•che, a detta degli esperti, è tra i più belli•e tecnicamente interessanti d’Europa•e sul quale anche i semplici appassionati•possono divertirsi in un modo inconsueto.•Le diciotto buche del nuovissimo•campo da golf appena fuori Sondrio•stanno diventando, a•loro volta, un’attrattiva•importante per i sempre•più numerosi appassionati•di questo sport.•Adiacente al campo da•golf c’è un’aviosuperficie•che accoglie gli amanti•degli sport dell’aria.•Una passeggiata nei centri•storici dei ventuno•comuni del comprensorio•consente di ammirare•antichi nuclei•rurali dalla tipica architettura•contadina di montagna. Mulini,•vecchie fucine, baite e case in sasso•si mescolano armoniosamente, fra•le vie strette dei centri urbani, ad antichi•e imponenti palazzi nobiliari medievali.•La Comunità Montana Valtellina•di Sondrio è anche terra dei grandi•vini rossi Docg della Valtellina. Sul•versante retico soleggiato si può ammirare•lo splendido spettacolo dei terrazzamenti•dove matura l’uva destinata•a trasformarsi nei pregiati e apprezzati•vini valtellinesi: il Grumello, l’Inferno,•il Sassella, il Maroggia e il nobilissimo•Sforzato. Vini dal sapore deciso e forte•come il carattere dei contadini che,•nel corso dei secoli, hanno strappato•alla montagna ogni metro quadrato di•terreno impiantando la vite negli spazi•più soleggiati. Per apprezzare al meglio•le qualità dei vini della Valtellina,•l’ideale è gustarli con i prodotti tipici e•accompagnarli con i piatti della tradizione,•come i celeberrimi pizzoccheri e•gli sciatt. Viene dal territorio sondriese•anche la famosissima bresaola che è,•senza alcun dubbio, la regina della tipicità•valtellinese. Nè si devono assolutamente•dimenticare i formaggi, le mele,•i mieli (quello di rododendro è davvero•speciale…), i funghi, le castagne e•i liquori con cui è possibile preparare•meravigliosi e indimenticabili piatti,•dall’antipasto al dessert.•Tantissimi, quindi, i buoni motivi per•passare qualche giorno di vacanza nei•dintorni di Sondrio. Ma ce sono anche•tanti altri che i turisti potranno scoprire•da soli, giorno dopo giorno…•

SONDRIO  (+39) 0342 210331

Ideazione di Carlo Pavese