Giuseppe Lai ItaliaPiù Giugno 2017

Uscire dalla trappola della quotidianità

“In piedi campeggiatori, camperisti e campanari, mettetevi gli scarponi, oggi fa
freddo, c’è una bufera in arrivo. Oggi è il giorno della marmotta”. Questo inciso è un indimenticabile pezzo tratto dal film “Ricomincio da capo” interpretato da Bill Murray. Ogni mattina, alle sei in punto, il protagonista viene svegliato con la solita musica e si trova a dover rivivere la medesima giornata all’infinito. Esattamente come fa la gran parte di noi ogni giorno. Infatti, per andare in ufficio percorriamo la stessa strada, incontriamo gli stessi colleghi, mangiamo al solito posto e alla stessa ora. Prendiamo in mano il telefonino, circa 80 volte al giorno, andiamo sui social network, clicchiamo per le notizie avendo di fatto un rapporto schizofrenico con il dispositivo mobile.
Una volta tornati a casa accendiamo la Tv, ci sintonizziamo sui soliti canali per guardare programmi e ascoltare protagonisti che sono sempre gli stessi. Se poi, come in quest’ultimo periodo in prossimità delle elezioni, si ripresentano alla nostra attenzione gli stessi attori della politica, allora scopriamo di essere imprigionati in un loop temporale dal quale è difficile separarsi, esattamente come nel film. Quest’ultimo, pur essendo comico, è anche una riflessione sull’alienazione e sul malessere della società. È un invito a riflettere sull’opportunità che ciascuno di noi ha di migliorare se stesso evitando di commettere sempre gli stessi errori, cadendo nella trappola dell’abitudine. Dobbiamo ragionare seriamente e scuoterci dal torpore che spesso ci colpisce prendendo per mano la nostra vita indirizzandola dove vogliamo. 

GIUSEPPE LAI

Project Manager di ItaliaPiù

 

Giuseppe Lai ItaliaPiù Giugno-2017

Giuseppe Lai presenta ItaliaPiù Giugno 2017