Un paradiso ritrovato

L’Isola di Albarella è un piccolo rifugio esclusivo dove vivere le vacanze e godersi lo spettacolo della natura del Parco del Delta del Po

Quando si parla di vacanze relax esclusive, a contatto con la natura e dalla privacy garantita, vengono subito alla mente mete esotiche, quasi sempre molto lontane da noi e quindi impossibili da raggiungere solo per un week end. Meglio puntare su location più facilmente raggiungibili: anche sulle nostre coste si trovano piccoli paradisi esclusivi, bellissimi resort preziosi come perle rare. Uno di questi, anzi, uno dei più importanti e famosi dell’alto Adriatico, è certamente l’Isola di Albarella, importante realtà turistico immobiliare sorta nel cuore del Parco del Delta del Po e a poche decine di chilometri da Venezia. Nata negli anni ‘60 come primo punto di riferimento per un nascente turismo d’elite, Albarella è subito entrata nell’immaginario collettivo delle vacanze più eleganti, glamour ed esclusive. Ma il vero salto di qualità, quasi una riscoperta, è merito del gruppo Marcegaglia che ha acquisito la proprietà dell’isola alla fine degli anni ‘80 (www.marcegagliahotelsandresorts.com). Ad Albarella tutto è costruito nel rispetto dell’ambiente e delle persone. Sono state infatti creati ville, appartamenti e strutture residenziali dove anche le architetture sono il più possibile vicine alla natura e in grado di offrire agli ospiti la bellezza dei luoghi, le atmosfere delicate e raffinate dei giardini e uno stile di vita dove bellezza e relax si fondono alla perfezione. Qui insomma, svago, benessere e relax fanno rima con lifestyle 365 giorni all’anno. “Direi piuttosto –  interviene il direttore di Albarella Srl, Rossano Cantelli – che qui le parole più diffuse sono intimità, relax e privacy esclusiva a contatto con la natura. Tutto questo poi influisce effettivamente sullo stile di vita delle persone che non vengono qui solo per una vacanza esclusiva, ma anche per un mirato e saggio investimento immobiliare”. Immersa in oltre 500 ettari di giardini e verde suntuoso, Albarella è un esempio quasi unico in Europa per la complessità del suo sistema. È infatti possibile acquistare una proprietà immobiliare ma anche semplicemente soggiornare affittando diverse tipologie di ville e appartamenti oppure prenotando presso uno dei due hotel che la caratterizzano mirabilmente. Tra questi, l’Hotel Capo Nord è stato ricostruito nel 2013 e ha una veste modernissima, funzionale e molto ricercata. Ma la vera caratteristica di Albarella è la natura unica e irripetibile composta da oltre 2 milioni di alberi della macchia mediterranea dove trovano rifugio e vivono in simbiosi con l’uomo, daini, fagiani, lepri e tutti i volatili tipici delle zone vallive. L’offerta turistica è poi completata da una sala congressi presso Villa Cà Tiepolo, location perfetta anche per banchetti e matrimoni. È inoltre possibile praticare numerosi sport tra cui equitazione e sport acquatici oppure concedersi il lusso di un attracco nel magnifico porto turistico Marina di Albarella, Bandiera blu d’Europa, dove sono disponibili 455 posti barca sicuri, protetti e perfettamente attrezzati per ogni esigenza. Non c’è dubbio però che la vera perla di questa oasi verde immersa nella laguna e nel Parco del Delta del Po sia il campo da golf che si snoda su 18 buche calate in un contesto naturale mozzafiato sia l’annesso Golf Hotel. Insomma il potenziale espresso da Albarella è davvero enorme e in grado di legare in un circolo virtuoso lo sviluppo turistico ed economico. A questo stanno lavorando gomito a gomito le autorità locali e il gruppo Marcegaglia. “Da almeno un decennio il turismo rappresenta uno dei settori trainanti dello sviluppo economico, sociale e culturale di questo territorio – conclude Rossano Cantelli -. Prova ne è il fatto che quest’area dell’alto Adriatico, nonostante i venti di crisi registrati negli anni scorsi, continua a manifestare una crescita costante dei flussi turistici nazionali e internazionali di alto livello. In questo contesto Albarella rappresenta una delle destinazioni preferite da una clientela ad alto potenziale economico, da cui può scaturire un ulteriore forte sviluppo per tutto il nostro territorio e il Parco del Delta del Po”. In conclusione l’isola di Albarella è una realtà turistico immobiliare molto dinamica, esercita un fascino unico e attrae turisti e investitori importanti che qui trovano un’oasi di pace assoluta, atmosfere accoglienti ed esclusive, privacy e sicurezza per sè e tutta la famiglia. Il giusto mix di elementi per regalarsi l’esperienza di vacanze indimenticabili a stretto contatto con una natura impagabile. Di tutto questo, il gruppo Marcegaglia è il perfetto custode da quasi 30 anni.