A tavola con gusto e sapore

Sempre più qualità e territorio nelle offerte di gusto di Cervati Import Export, azienda polesana specializzata nella produzione e commercializzazione di aglio

Da potente antidoto contro malocchio e superstizioni popolari, a rimedio naturale e terapeutico contro piccoli problemi di salute; da ingrediente mal sopportato dalla cucina più banale e schizzinosa a prelibato tocco da autentico gourmet della cucina più raffinata e colta. La vita dell’aglio, pianta antichissima e nobile originaria dell’Asia e poi velocemente diffusasi nel bacino del mediterraneo e in tutto il mondo, è sempre stata contraddistinta da alterne fortune. L’unica certezza è che la sua produzione regala ai territori dove lo si coltiva un’economia importante e ora anche una riconoscibilità a prova di certificazioni. In Italia tra le zone votate a questa coltura c’è sicuramente il Veneto e in particolare il Polesine, territorio di con_ ne che ha saputo valorizzare al massimo le proprie eccellenze alimentari, in particolare quelle di nicchia come, appunto, la produzione e il commercio di aglio. Tra le aziende del territorio polesano che maggiormente hanno segnato la crescita e lo sviluppo di queste produzioni, figura in primo piano Cervati Import Export di Villadose in provincia di Rovigo. Nata nel 1965 come azienda agricola a carattere familiare, Cervati si è subito specializzata nella produzione dell’aglio, che proprio in queste zone vanta una solida tradizione. Nel giro di pochi anni l’azienda ha ampliato la gamma, inizialmente limitata solo all’aglio di origine veneta e polesana, introducendo con successo varietà nobili, reperite e selezionate con cura in ogni parte del mondo. Il salto di qualità è stato immediato così come la risposta del mercato, e oggi Cervati opera con successo sul mercato mondiale con un offerta molto ampia che va dall’aglio bianco all’aglio rosso _ no allo scalogno, di produzione italiana e francese, per arrivare all’aglio monobulbo cinese. “Ci sono sapori – interviene l’amministratrice Federica Girotto – che nei secoli hanno anticipato la moderna globalizzazione. Uno di questi è certamente l’aglio, ingrediente della cucina che accomuna il mondo intero, anche se ormai l’eccellente qualità italiana non è messa in discussione. Quello che però sembra un mercato di nicchia in realtà è ben sviluppato e ha anche ottime potenzialità di ulteriore crescita. Per tutti, infatti, l’aglio avrà ovviamente un proprio livello di consumo, più o meno elevato, ma l’assunzione equilibrata di aglio contribuisce a creare quella che probabilmente è la dieta più famosa e salutare del mondo, e sicuramente la più varia, saporita e gustosa, quella mediterranea. E questo nel settore agroalimentare mondiale è un plus italiano di grandissimo valore economico e commerciale”. Per storia e tradizione l’aglio è dunque riconosciuto tra gli ingredienti base della dieta mediterranea, insieme all’olio d’oliva è il condimento principe di molti piatti e oltre a dare personalità e forza a ciò che mangiamo, regala indiscutibili benefici anche alla nostra salute. Non c’è dubbio insomma che questo prodotto abbia giocato e giochi tutt’ora un ruolo di primo piano, se non addirittura da protagonista nelle abitudini alimentari di tutti i popoli del Mediterraneo, e costituisca perciò a tutti gli effetti un vero e proprio baluardo di sostenibilità della dieta mediterranea con importanti risvolti anche dal punto di vista economico. Da oltre mezzo secolo dunque l’azienda Cervati garantisce ai principali canali della Grande Distribuzione una grande produzione sia di varietà autoctone che di molte altre varietà, ma l’azienda veneta garantisce anche la tutela di un patrimonio straordinario di conoscenze, capace di trasmettere di generazione in generazione un expertise basato sulla valorizzazione del prodotto locale, sulla salvaguardia e tutela dei vari tipi di aglio e al tempo stesso sulla ricerca e la distribuzione di prodotti di alta qualità provenienti da paesi esteri. Una ricchezza, un’attenzione e un know how che ingloba perfettamente il concetto di biodiversità, lo sostiene e lo sviluppa. “L’aglio è parte integrante e insostituibile non solo di una gamma di prodotti agricoli di grande sapore, ma anche di un vero e proprio sistema alimentare che è simbolo di salute e che può portare con sé nuove opportunità di mercato, proprio seguendo il trend salutista che oggi orienta le scelte dei consumatori e quindi del mercato. Tutto questo – conclude Federica Girotto – unito a una capacità produttiva in grado di soddisfare nei tempi e nei modi le richieste della gdo, alla quale garantiamo tutto l’anno prodotto freschissimo, ci ha consentito di crescere e di ottenere una solida leadership di mercato. Il tutto sostenuto da una filiera controllata e da importanti certi_ cazioni internazionali oltre alla Dop per l’aglio polesano e alla Bioagritec per i prodotti Biologici”. In un sistema agroalimentare avanzato e competitivo la s_ da più importante per un’azienda consiste nel privilegiare le peculiarità del territorio e la qualità assoluta di tutti i propri prodotti. Sfida già vinta da Cervati Import Export.