Spontaneità e calore umano, ecco il segreto del successo delle sorelle Berti

Regina dei Prati per una vacanza da non dimenticare

Regina dei Prati è una pianta dai fiori piccoli e semplici che cresce spontanea lungo le rive dei fossi che delimitano la campagna della Pedemontana Veneta.Questo fiore ha ispirato il nome del Residence ideato nel 2006 da Mara e Carla, un’elegante struttura ricettiva con poche camere immerse nel verde e affacciate sulla piscina.

Il soggiorno al Residence Regina dei Prati è l’ideale per chi ama un’atmosfera di assoluta tranquillità e relax. Il Residence è estremamente curato in ogni dettaglio, con un arredamento minimal, ma altamente funzionale per garantire un soggiorno con tutti i migliori comfort: dalla piscina alla doccia-idromassaggio, dalla connessione wi-fi alla colazione in camera.

Ad accogliervi è la squisita e spontanea cordialità delle sorelle Berti. Per anni Carla e Mara si erano dedicate all’abbigliamento, producendo per prestigiose aziende del settore tessile. Poi, nel 2009, la decisione di tentare una nuova avventura imprenditoriale .

Nel loro intento, la struttura non voleva essere un albergo ma uno spazio intimo, curato e confortevole con le caratteristiche di una piccola abitazione dove l’ospite potesse sentirsi a casa lontano da casa. Un salto temerario che si rivela vincente e che assicura da subito una costante presenza di turisti italiani e stranieri durante tutto l’anno. Il successo dell’iniziativa si deve alla raffinata cura degli ambienti, all’autonomia offerta al turista che gode di un funzionale angolo cottura, ma soprattutto alla calda ospitalità di Mara e Carla perchè in fondo, il Residence non è altro che un modo di accogliere gli ospiti a casa loro, con tutto il calore di una casa vissuta, ben lontana da una fredda e anonima camera d’albergo.

Il Residence Regina dei Prati è ubicato nel cuore medievale del Veneto, non lontano da Vicenza e dalle prestigiose ville Palladiane, dal centro di Marostica (celebre per la partita a scacchi con i personaggi viventi),da Bassano del Grappa, famoso per il Ponte palladiano, da Castelfranco Veneto, la patria di Giorgione, fino a Cittadella, il paese delle 32 torri incastonate nelle imponenti mura antiche.

Insomma, c’è solo l’imbarazzo della scelta dei luoghi da visitare, eventualmente con escursioni giornaliere, senza rinunciare alla serenità del ResidenceRegina dei Prati, un paradiso nella natura dove tornare e sentirsi accolti per scambiare qualche impressione sulla giornata trascorsa, fare   quattro chiacchiere, e magari bere un buon bicchiere di vino prosecco in compagnia.