Speciale Toscana Marzo 2014

LA VAL DI CORDIA

 

Una palestra a cielo aperto

La Val di Cornia, situata nell’Alta Maremma Toscana, si estende su un territorio che non ha subito grandi trasformazioni giungendo sino a noi pressoché intatto, tanto da essere stato più volte definito il “Giardino di Toscana”, per le sue fertili pianure, i suoi ameni colli e la presenza di un mare pulito che da molti anni ottiene il riconoscimento della “Bandiera Blù”. Ne fanno parte: Piombino, l’antica capitale dell’omonimo Principato, legata fortemente alla storia del popolo Etrusco; San Vincenzo, moderna cittadina balneare; Suvereto, Sassetta e Campiglia Marittima, antichi centri medievali posti in collina. Luoghi diversi, ma uniti nella filosofia della vera qualità della vita, che sono meta di turisti sportivi che scelgono la Val di Cornia, per la particolare conformazione morfologica e per le sue acque cristalline e per chi, invece, preferisce la tranquillità ed il contatto con la storia e le tradizioni in un luogo suggestivo dove potersi completamente abbandonare, rilassare ed immergere, dimenticando, anche per pochi giorni, lo stress della vita quotidiana. In questa particolare zona di Toscana, dove il concetto di benessere è strettamente legato all’ambiente naturale, sorge spontanea la simbiosi con l’attività sportiva. Sentirsi bene, essere in forma ed in armonia con se stessi, sono infatti gli obiettivi del turismo del nuovo millennio e questo lembo di Toscana è patria di tutto ciò, grazie all’azzurro di un mare incontaminato, al verde delle sue colline ed alle strutture termali di Venturina Terme. Un territorio particolarmente affascinante che sta cercando di promuoversi, con i limitrofi comuni delle Colline Metallifere, sotto un unico brand “Alta Maremma” condiviso anche dalle Regione Toscana. “Un sostanziale apprezzamento per l’idea di utilizzare il marchio unificante di “Alta Maremma” ed un invito a puntare molto sui servizi di accoglienza ai turisti con un “progetto speciale” – ha detto recentemente, a tal proposito, il Presidente della Regione Enrico Rossi – che potrebbe nascere qui, su iniziativa dei comuni, e che potrebbe diventare un modello anche per il resto della Regione”. In attesa degli sviluppi e riservandomi quindi di farmi portavoce di questo interessante progetto, in un mio successivo servizio, ho il piacere di farvi conoscere alcune di queste zone partendo da Piombino, e Campiglia Marittima.