Provincia di Pordenone: natura e storia, crogiolo di culture e bellezza riconosciuta dall’Unesco

Viaggiando per l’Italia il visitatore attento alle specificità dei territori gusta, come una pietanza prelibata, tutti gli aspetti originali e le emozioni sensoriali che solo alcuni luoghi speciali sanno trasmettere. Non stiamo parlando delle mete tradizionali o delle aree geografiche dove si consuma il turismo di massa, ma ci riferiamo a quegli angoli poco noti e di grande fascino che nel loro manifestarsi ci ricordano i rifugi segreti della nostra vita. Il territorio della provincia di Pordenone, con la varietà degli ambienti naturali e la storicità dei luoghi antropizzati, rispecchia la dinamicità di questa terra e la genuina ospitalità della sua gente. Si tratta di una parte del Friuli divenuta, nel corso dei secoli, crogiolo di culture diverse e ponte naturale di comunicazione tra Oriente e Occidente. Le tracce del passato rivivono attraverso testimonianze storico-artistiche e paesaggistiche di elevato valore culturale, in alcuni casi ancora inesplorate, che contraddistinguono molte cittadine della provincia pordenonese. A solo titolo d’esempio vanno citate le località inserite nell’elenco del Club dei Borghi più Belli d’Italia: Cordovado, Poffabro, Polcenigo, Sesto al Reghena, Toppo di Travesio, Valvasone. La consapevolezza e l’identità di questo territorio si aprono a vari contesti che possono divenire il volano di una nuova imprenditorialità basata sulla bellezza delle risorse culturali e sullo sviluppo di forme di turismo slow. Dalla montagna alla pianura vi è la possibilità di muoversi lungo itinerari d’arte, alla riscoperta di monumenti storici, come castelli, architetture fortificate, chiese, palazzi e residenze nobiliari. Vi è poi un vasto patrimonio ambientale, rappresentato dai piccoli comuni di montagna, dove ci si immerge nella natura incontaminata e selvaggia, circondati da gemme naturalistiche e biotopi che conservano elementi materiali delle ere primordiali. Le colline e la pianura attraversate da numerosi corsi d’acqua hanno consentito all’uomo di insediarsi in queste terre fin dall’antichità, rispettando i delicati equilibri della natura. Tra le bellezze riconosciute a livello internazionale dall’Unesco si possono ricordare due siti: il sistema montuoso delle Dolomiti Friulane e l’area archeologica palafitticola del Palù di Livenza. In uno spazio territorialmente non molto vasto si susseguono ambienti diversi fra loro, e proprio in questa varietà di scenari è racchiusa la specialità della provincia di Pordenone. A coloro che vorranno visitarla l’augurio di trascorrere dei momenti indimenticabili immersi nei ricordi che questa terra risveglia in ognuno e di rivivere, con un rinnovato spirito d’amicizia, le bellezze che questa terra accogliente sa offrire ai propri ospiti.