I pannelli a base legnosa più richiesti al mondo

Kronospan, qualità austriaca dal 1897 con soluzioni ad hoc su specifiche del cliente. In Italia dal 2007

Una produzione di oltre 18 milioni di metri cubi di pannelli lavorati ogni anno, circa 50 siti produttivi nel mondo tra Europa, Cina e Stati Uniti e una storia di quasi 130 anni. Sono solo alcuni dei numeri record della multinazionale Kronospan, leader mondiale nella produzione di pannelli a base legnosa come truciolare, MDF, Hdf, Osb, distribuiti sul mercato nazionale e destinati alla semilavorazione. Ma la Kronospan è in primis conosciuta per la qualità dei suoi prodotti finiti, quali nobilitati melaminici, piani di lavoro, pannelli murali, destinati al settore del mobile, del design d’interni e da rivestimento abitativo. Spicca tra gli altri una ampia gamma di pavimenti laminati e verniciati che la collocano ai vertici del mercato. Il gruppo nasce nel 1897 in Austria e da subito si pone come punto di riferimento del settore, dapprima in Europa, e poi in tutto il mondo. Dal 2007 è operativa anche Kronospan Italia, con sede e stabilimento a San Vito al Tagliamento (PN). L’amministratore unico Massimo Cenedella parla degli straordinari traguardi raggiunti e dei progetti a medio termine. Qual è il valore di Kronospan nel mercato nazionale? La nostra azienda distribuisce in Italia circa 700.000 m3 di pannelli all’anno. Due terzi sono importati da siti Kronospan dislocati all’estero, e la parte restante è nobilitata e quindi trasformata nella sede produttiva di Ponterosso. La nostra attività consiste nello studio e nella realizzazione di pannelli rivestiti con decorativi di alta gamma, particolarmente ricercati dai più importanti produttori di mobili di tendenza, sia per il mercato nazionale, che per il comparto contract; un settore sempre più in espansione e al quale riserviamo grande attenzione. Il “made in Italy”, per nostra grande fortuna, è molto apprezzato nei mercati esteri e i nostri prodotti riscuotono quotidianamente un forte interesse. Per questo esportiamo in ben 4 continenti. Quanto conta l’innovazione per essere competitivi? L’innovazione è fondamentale. Per questo disponiamo di un efficientissimo reparto interno di R&D e laboratori per i test industriali. Collaboriamo con architetti esterni e studi di progettazione molto avanzati e non di rado operiamo verticalmente con i nostri clienti ricercando la soluzione più adatta alla realizzazione del “design concept”. Ciò richiede impegno continuo, ma è proprio da queste sinergie che nascono le innovazioni; prodotti unici che il mondo ci invidia. E la logistica? La logistica è fattore di grande importanza strategica. Non esiste uno stabilimento produttivo Kronospan che non disponga di un proprio raccordo ferroviario. Il sito italiano è uno dei pochissimi impianti produttivi nel nostro Paese, a prescindere dal settore, a disporre di una linea ferroviaria interna ai capannoni di stoccaggio. Questa rappresenta a tutti gli effetti una parte integrante del nostro All’interno ferrovia “annegata” I pannelli fotovoltaici sullo stabilimento di San Vito al Tagliamento e carrelli elevatori guidati da 3.000 sensori processo produttivo, processo che ci permette di scaricare i treni in entrata anche di notte, ottimizzando tempi e costi. La scelta ovviamente garantisce standard ambientali elevati, riducendo al minimo il traffico via gomma. La logistica è inoltre supportata da un sistema di navigazione Gps per i carrelli elevatori, assistita da 3.000 sensori a pavimento di assoluta avanguardia, che permettono di velocizzare le operazioni di carico, fattore non secondario visti i 7.000 autotreni in uscita dal nostro stabilimento ogni anno, e di tracciare la movimentazione di tutti i prodotti , garantendo al cliente lo storico vitale di ogni ordinativo. Quali sono i plus di Kronospan? Quelli caratteristici di un leader di mercato. Un product mix molto ricercato adatto a soddisfare le esigenze di ogni utente con una gamma di oltre settemila articoli. A puro titolo di esempio, in Europa, un mobile ogni cinque è prodotto con i nostri pannelli, così come un pavimento laminato posato ogni quattro, proviene da uno dei nostri stabilimenti. Secondo punto di forza, assolutamente fondamentale, è una qualità senza compromessi. Concepiti per la distribuzione in tutto il mondo, i nostri prodotti sono studiati per essere utilizzati in zone a clima differenziato, dal più estremo al più mite, e per questo garantiscono tolleranze qualitative molto elevate. Godono inoltre di tutte le certificazioni necessarie, e sono testati secondo le più restrittive normative esistenti. Infine la flessibilità progettuale che, soprattutto in Italia, trova grande interesse di mercato. Il cliente italiano è infatti un cliente d’élite, un cliente che sa cosa vuole. Gli serve qualcosa di unico e di ricercato che trasmetta alla sua clientela la passione delle proprie creazioni. Necessita di qualcuno che dia un’anima alle sue idee. E noi siamo lì per questo motivo. Qual è il prossimo obiettivo? Ad Ottobre di quest’anno, nell’ambito di un investimento di circa 20 milioni di Euro, dedicato al potenziamento del sito italiano, verrà ultimato un ampliamento di 15.000 metri quadri di capannoni, ed installata una terza linea produttiva, che ci garantirà il raddoppio della produzione nei prossimi due anni. Il tutto verrà realizzato abbracciando una politica di sviluppo sostenibile per la quale è stato realizzato oltre che ad un impianto fotovoltaico da 800 kWp, anche un sistema di cogenerazione ad alta efficienza da 1 MW che, a partire da Ottobre, ci renderà autonomi dal punto di vista energetico. Abbiamo inoltre ampliato il nostro scalo ferroviario, onde far fronte all’aumento dei transiti previsti. Con questo investimento la casa madre ha dato dimostrazione di quanto crede nelle potenzialità del “belpaese”, nel design italiano, e certamente nel gruppo di lavoro che opera con forte passione nella sede di San Vito al Tagliamento. Per condividere quello che per noi è un nuovo percorso dell’azienda, abbiamo programmato per il 15 ottobre un open house serale, durante il quale ospiteremo circa 2000 persone dall’Italia e dall’estero, che fanno riferimento al mercato del mobile. Sarà un grande momento di condivisione, in concomitanza della Fiera Sicam di Pordenone che si terrà dal 13 al 16 ottobre.