Nuova luce per gli occhi

Da 90 anni Martini Spa rappresenta l’incontro tra tecnologie innovative, concept avveniristici e materiali inediti per un comfort visivo totale

Quando è la luce a disegnare i nostri spazi signifi ca che dietro a quel progetto c’è grande professionalità sostenuta
da materiali di qualità, design raffi nato e tecnologia avanzata. Nessuna improvvisazione insomma, solo la storia e la profonda cultura industriale di un’azienda mescolate a una forte vocazione alla ricerca e all’innovazione continua possono regalarci prodotti unici, in grado di lasciare un segno importante nel nostro vivere e
abitare quotidiano. È noto da tempo infatti che la luce, in tutte le sue forme, è in grado di modulare non solo gli spazi attorno a noi ma anche le nostre percezioni e le nostre stesse emozioni offrendoci un’esperienza multisensoriale a 360
gradi; e una sintesi perfetta di queste visioni è la Martini Spa, storica azienda di illuminazione di Concordia di
Modena giustamente considerata un punto di riferimento imprescindibile nel settore. Martini mette infatti a nostra disposizione non solo soluzioni pratiche ed estremamente funzionali ma oggetti che riescono a soddisfare il bisogno di percepire gli spazi secondo nuovi stili di vita. “Il concetto di fondo – spiega Carlo Moro, amministratore delegato della
Martini Spa – è poter plasmare gli spazi con la luce per adeguarli ai nostri bisogni. La luce può disegnare nuove
aree all’interno delle abitazioni e quando è sostenuta da design raffi nato e da una appropriata tecnologia riesce a farci
sentire veri padroni dei nostri spazi vitali permettendoci di ottimizzare la vita quotidiana e regalandoci momenti di comfort profondo. Ma perché questo sia davvero possibile è fondamentale la buona progettazione e la massima qualità non solo dei materiali ma anche della luce stessa”. E qui emerge prepotentemente un concetto innovativo che ha sempre sostenuto l’attività dell’azienda emiliana, ossia un ricerca continua sulla qualità della luce, strategia industriale
che ha avuto un forte sviluppo in questi ultimi anni in particolare con la tecnologia Led. “I negozi, gli hotel, le nostre case, gli uffici o gli stessi contesti urbani nei quali ogni giorno viviamo e ci muoviamo, rappresentato lo scenario ideale per rendere ogni punto luce una fonte di emozioni. E non c’è dubbio che negli ultimi anni la tecnologia Led ci abbia permesso di raggiungere risultati ancora più sorprendenti e di trovare nuove forme di applicazione in grado di soddisfare tutte le più moderne esigenze funzionali ed estetiche. In questo contesto i nuovi prodotti Martini nascono da un lungo lavoro di ricerca che ci ha portato quest’anno a dare concretezza al progetto HD Retina, un Led ad alta definizione che satura contemporaneamente ed in modo equilibrato sia i colori caldi che quelli freddi rendendoli piacevoli per l’occhio umano. Si tratta di un concept fortemente innovativo che ha avuto come punto di partenza non tanto la fonte luminosa quanto piuttosto lo studio di come l’occhio umano ricostruisce i colori, e da lì siamo arrivati alla HD Retina Led, una tecnologia capace di rendere i colori fedeli a quelli che la nostra stessa memoria associa agli oggetti che ci circondano”. Presentato in esclusiva mondiale a Euroluce 2013, il progetto HD Retina Led ha avuto ottimi
riscontri nel settore, ulteriore traguardo di un lungo percorso le cui origini risalgono addirittura al 1925, anno in cui venne fondata la Martini Timoteo, divenuta nel 1971 Martini Spa. Da allora l’azienda modenese ha seguito un importante percorso di crescita che le ha permesso di ritagliarsi una precisa e riconosciuta leadership nel comparto dell’illuminazione architetturale a Led, tecnico commerciale, residenziale e dell’arredo urbano. Settori strategici che hanno messo in evidenza le grandi capacità innovative di un’azienda che fa della ricerca e dello sviluppo i suoi punti di riferimento. Con Martini la luce crea ambienti, movimento ed emozioni anche grazie alle prestigiose collaborazioni con importanti studi di architettura che hanno permesso all’azienda di Concordia s/S di firmare in questi anni alcuni dei più
significativi progetti di illuminazione come l’intervento operato all’Hermitage di San Pietroburgo o quello dell’hotel Hilton Molino Stucky di Venezia. Rimanendo al segmento dell’hospitality, dove la tecnologia Led trova grande applicazione proprio per la capacità di creare ambienti scenografi ci sempre diversi, di particolare significato la fornitura per il nuovo Pullman Hotel a Doha in Qatar che Martini si è recentemente aggiudicata. “Il know-how che ormai abbiamo raggiunto – conclude l’a.d. dell’azienda emiliana, Carlo Moro – è il frutto di un continuo lavoro di ricerca in nuove tecnologie, nuovi
materiali e design sempre più attuali e contemporanei. Segno di un’azienda che in quasi 100 anni di storia non ha mai perso la voglia di affrontare nuove sfi de con professionalità e tenacia. La stessa che ci ha permesso di ripartire con rinnovato slancio anche dopo i gravissimi danni causati allo stabilimento dal terremoto dello scorso anno”.