NUMERO DI GIUGNO 2017

La formazione come chiave del successo

Una volta era più semplice: bastava un’idea buona, avere il meglio per realizzarla, tanta voglia di lavorare, e il successo era praticamente garantito. Oggi no, non basta avere il meglio, occorre saperlo promuovere utilizzando ciò che il mercato e le tecnologie più avanzate ci offrono, saperlo vendere e valorizzare. E per questo, non bastano le buone intenzioni: serve esperienza, comunicazione e, soprattutto, formazione perché nessuno di noi, o quasi, nasce già esperto. La formazione quindi intesa come chiave del successo, per imparare a rendere ancora più bello e importante ciò che di eccellente abbiamo già in casa nostra. Di questo parleremo in questo numero di Italia Più. Partendo con un focus sull’agroalimentare italiano, grande patrimonio e sinonimo di eccellenza per il nostro Paese nel mondo intero, che troppo spesso tendiamo a sottostimare, facendoci battere da concorrenti sleali o rubare le idee migliori, senza renderci conto che è la nostra migliore risorsa, specie oggi che riscuote tanto interesse presso il mercato estero. Passeremo poi in Sicilia a parlare con l’assessore regionale alla formazione professionale per capire come ci si sta muovendo, in quest’isola antica e bellissima, per valorizzarne le eccellenze attraverso, appunto, una corretta formazione degli operatori del settore. Seguiranno i nostri speciali, dedicati alla provincia di Bergamo, cuore operoso del Nord Italia, e a quella di Grosseto, piccola perla stretta tra Maremma e Tirreno. E ovviamente l’immancabile Alto Adige, la “Svizzera d’Italia”, dove servizi e qualità della vita sono superiori alle medie nazionali: una terra meravigliosa, meta turistica ideale in tutte le stagioni. Per poi concludere il nostro viaggio andando a occuparci di Rosolina, piccolo centro nel basso rodigino che si affaccia sul Delta del Po e sulle sue magnifiche aree naturali circostanti, che saprà offrirci spunti interessanti per momenti di relax.

Buone vacanze e arrivederci a settembre.