Naturalità, benessere e gusto

Prodotti e occasioni di consumo nuovi per Parmareggio, azienda in continua crescita. Obiettivo: soddisfare le esigenze di un pubblico sempre più variegato

L’industria alimentare italiana  ha dimostrato nell’ultimo decennio  una discreta vitalità.  Mentre la produzione industriale del  Paese ha registrato un 20% in meno rispetto  a 15 anni fa, l’industria agro-alimentare  è cresciuta del 5% nello stesso  periodo.  In questo contesto, Parmareggio ha dimostrato  solidità e continua crescita,  presentando nel 2016 un fatturato  consolidato di gruppo che ha superato  i 330 milioni di euro, in aumento di oltre  32 milioni sul 2015 (+10,8%).  “Da anni l’azienda ha fondato la propria  strategia su fattori quali l’innovazione,  la distintività, l’eccellenza dei  propri prodotti, la creazione e notorietà  di un marchio. In altre parole, unendo  la tradizione del Parmigiano Reggiano  a idee creative e a una intensa attività  di ricerca, abbiamo potuto sviluppare  una gamma di prodotti che rispondono  alle esigenze del consumatore e  favoriscono nuove occasioni di consumo  permettendoci di diventare marca  leader di mercato nei pezzi e bocconcini,  nei grattugiati e nel burro”.  Il Parmigiano Reggiano è un formaggio  straordinario, gustoso e nutriente, una  bandiera del made in Italy e da sempre  rappresenta il core business di Parmareggio.  Ormai da anni l’obiettivo è quello di  proporre prodotti di alta qualità che  racchiudono i valori e le caratteristiche  del Parmigiano Reggiano, quali naturalità,  tradizione, salubrità.  L’offerta si compone della gamma 30  Mesi, che rappresenta l’offerta premium,  22 Mesi, Eccellenze Parmareggio  lanciate lo scorso anno, come Parmareggio  Bio, Vacche Rosse, 24 Mesi  di Montagna e 40 Mesi. Al Parmigiano  in pezzi si aggiunge la gamma dei Grattugiati  con Fresco e 30 Mesi, per soddisfare  tutti i palati con una confezione  studiata da portare in tavola, ad alto  contenuto di servizio per il consumatore.  L’innovazione e un’intensa attività  di ricerca e sviluppo hanno poi permesso  di realizzare prodotti nei quali il  Parmigiano è utilizzato come ingrediente  principale della ricetta, come Fettine,  Formaggini e Cremosini, dedicati ai  più piccoli. “La nostra offerta diversificata permette all’acquirente di scegliere  come consumare il Parmigiano Reggiano:  alimento, in pezzi a fine pasto  o durante l’aperitivo, grattugiato come  condimento di primi piatti o all’interno  di ricettazioni, oppure a metà pomeriggio  come nel caso dei Cremosini per i  più piccoli o de L’ABC della Merenda.  Proprio con L’ABC Parmareggio abbiamo  fatto un ulteriore passo nella continua  ricerca e studio di nuovi prodotti  realizzati sempre con materie prime  di qualità, genuinità e gusto, ma con  una nuova attenzione all’equilibrio nutrizionale.  L’ABC e gli altri prodotti lanciati recentemente  sono pensati per rispondere  alle esigenze nutrizionali e di gusto  dei ragazzi e degli adulti, sempre  più attenti agli alimenti salutistici e a  uno stile di vita sano”.  Studiata in collaborazione con l’esperto  in alimentazione e nutrizione, Giorgio  Donegani, L’ABC Parmareggio è  nata allo scopo di individuare la merenda  equilibrata che possa garantire ai  ragazzi il corretto apporto di vitamine,  carboidrati, proteine e grassi, la giusta  quantità di energia e nutrienti necessaria  per sostenere le attività di studio,  gioco e sport, in modo naturale e senza  appesantire. Inoltre potendo restare  4 ore fuori dal frigo e grazie alla sua  confezione, L’ABC è una merenda pratica  e con un alto contenuto di servizio.  Attualmente disponibile in 4 abbinamenti,  3 con il Parmareggio Snack e 1  con il Formaggino al Parmigiano abbinati  a grissini, frutta secca e frullati di  frutta, tra poco si arricchirà di una gustosissima  novità. Sta per essere lanciato  un nuovo kit dolce che abbinerà  un Plumcake e un frullato 100% frutta  gusto pesca.  Realizzato con le medesime caratteristiche  nutrizionali delle altre referenze  ABC, il Plumcake Parmareggio rispetto  alla tradizionali offerta di merende dolci,  è fonte di proteine, grazie all’esclusiva  ricetta dolce che unisce le proteine  del frumento alle “proteine nobili”  del Parmigiano Reggiano,  ricche di tutti gli amminoacidi  essenziali necessari alla costruzione  dei tessuti che il nostro organismo non  riesce a produrre da solo e deve assumere  con il cibo. La presenza significativa  delle proteine migliora la capacità  saziante della merenda, che soddisfa  maggiormente il senso di appetito, distribuendo  l’assunzione degli zuccheri  e dell’energia in modo più regolare  nel tempo.  Da alcuni mesi è presente sul mercato  un altro innovativo prodotto, Parmareggio  Però!, uno snack buono, naturale  diversa consistenza dei due strati rende  ancora più unico il gusto di Parmareggio  Però!.  In questi giorni è stato lanciato un altro  prodotto: il Burro Delattosato, nuova  referenza senza lattosio dedicata a  tutti coloro che hanno difficoltà a digerire  questo zucchero.  “Il futuro è sicuramente proseguire per  questa strada e, avvalendoci della collaborazione  di esperti di alimentazione  e nutrizione, continuare la ricerca di  prodotti e occasioni di consumo nuovi  del Parmigiano Reggiano, che possano  rispondere alle esigenze di un consumatore  sempre più attento al benessere  e alla salute personale e dell’ambiente  in cui vive”.