Lugano e il suo territorio a misura d’uomo

Lugano Turismo promuove la regione del luganese valorizzando l’offerta culturale e di svago

Lugano, la città più grande e conosciuta del Canton Ticino, si trova al centro di un territorio molto esteso, tutto da scoprire. Con la sua atmosfera mediterranea, elegante e cosmopolita, è il terzo polo finanziario della Svizzera, dopo Zurigo e Ginevra. Negli anni ha saputo comunque mantenere inalterato il suo spirito di cittadina a misura d’uomo: è infatti la città del lago, dei monti, dei parchi, delle ville, degli edifici storici e religiosi. Oltre ai piccoli musei che costellano la regione, come quello di Montagnola dedicato a Herman Hesse, nel settembre 2015 nel cuore della città è stato inaugurato il LAC – Lugano Arte e Cultura, centro culturale nato con l’obiettivo di promuovere la comprensione e l’interesse per le arti visive, la musica, le arti sceniche e di organizzare manifestazioni ed eventi. Si trova non lontano dalla chiesa di Santa Maria degli Angioli dove sul tramezzo spicca il grandioso affresco di Bernardino Luini. Grazie al clima favorevole, nel luganese è possibile praticare gli sport che più appassionano durante tutto l’anno, dalla vela al canottaggio, dal tennis, al golf, alla bicicletta. In pochi chilometri si trovano offerte per tutti i gusti, anche per chi ricerca la qualità in ambito gastronomico: si va dai ristoranti stellati, come “Arté”, ai grotti ticinesi, come il “Grotto Figini” di Gentilino. Per gli amanti della natura e dei trekking da Lugano si raggiunge sia in treno che in auto il Malcantone, un contesto magnifico in ogni stagione dove trovare escursioni adatte a tutti. Proseguendo fino in cima al monte Lema, paradiso degli amanti dell’escursionismo e del paracadutismo, si gode di una vista incantevole. Da Lugano è inoltre possibile recarsi a Carona, grazioso paesino conosciuto soprattutto per la storica Parrocchia di San Giorgio e Sant’Andrea e il favoloso Santuario della Madonna d’Ongero immerso nel verde. Per una gita in famiglia, sempre a Carona, da non perdere il parco San Grato che regala una vista mozzafiato sul golfo e che, nel periodo della fioritura delle azalee, offre uno scenario incantevole. Se si preferisce restare in pianura vale la pena visitare Gandria, romantico villaggio di pescatori arroccato ai piedi del Monte Bré raggiungibile sia via terra che via lago. Ogni lunedì è possibile prenotare, rivolgendosi all’Ente Turistico del Luganese, una visita guidata che comprende il tragitto in battello a prezzi interessanti. Lugano è anche famosa per i suoi parchi urbani: il Parco Ciani, polmone verde dei luganesi, il Giardino del Belvedere, il parco di Villa Heleneum in località Castagnola, i Parchi San Michele e Tassino. Non si può lasciare Lugano senza avere visitato la via Nassa e i suoi portici dedicati allo shopping né tantomeno senza aver assaporato la vita mondana del luogo fatta di aperitivi e cene sul lungolago illuminato e, per chi si sente fortunato, anche di giocate al Casinò.