L’essenza di un territorio racchiusa in grandi bottiglie

Cura, passione e coltivazione naturale: questi i segreti celati negli esclusivi vini dell’azienda agricola Tenuta S. Antonio, nel cuore della Valpolicella

La Valpolicella è una terra generosa, habitat ideale per regalare veri tesori dell’enologia italiana cui fa da eco un ricco paniere culinario di piatti e ricette tradizionali. Una preziosa testimonianza culturale e storica custodita dalle mani sapienti di alcune grandi cantine e famiglie di vini­ficatori, che hanno saputo cogliere i doni di queste colline e farli grandi nel mondo. Una delle più importanti e conosciute è certamente l’azienda agricola Tenuta Sant’Antonio di Colognola ai Colli (Verona) nel cuore della Valpolicella, dove Paolo Castagnedi, insieme ai fratelli Armando, Massimo e Tiziano, guida da quasi 30 anni l’azienda di famiglia. Tenacia, amore per la propria terra, grande passione e tanto lavoro in vigna e in cantina: questi sono i segreti della famiglia Castagnedi. Emozioni che si possono ritrovare facilmente in ogni loro bottiglia capace di custodire vini che negli anni hanno raggiunto livelli di perfezione quasi assoluta, testimoniata dai più importanti riconoscimenti italiani e internazionali. “La gestione delle vigne quest’anno è stata dif­ficilissima anche per questioni legate al meteo. Dunque – interviene Paolo Castagnedi – tanto lavoro e fatica per tenere sotto controllo il terreno e le piante. Chi, però, lavora bene e con il cuore riesce sempre a dare il meglio di sè e anche quest’anno la vendemmia è stata pari alle nostre attese regalandoci vini che in cantina sapranno prendere la giusta consistenza, maturare e offrirci sapori profondi, eleganti ed equilibrati. Com’è giusto che sia per i grandi vini della Valpolicella”. L’azienda agricola Tenuta S.Antonio è ormai riconosciuta a livello mondiale come uno dei maggiori protagonisti della vitivinicoltura italiana e si conferma una delle più famose espressioni della antica tradizione vinificatoria veronese con i grandi classici, come il Soave ed il Rosso Veronese, o gli straordinari Valpolicella Superiore Doc Ripasso, l’Amarone, o, ancora, i vini dolci come il Recioto e il Passito. Ma la forza della famiglia Castagnedi non sta solo nella conferma di una solida tradizione, ma anche nella volontà di reinterpretarla in modo personale, arrivando a proporre al mercato più evoluto anche vini biologici e senza sol­ – ti aggiunti. “Integrando le conoscenze storiche con le esigenze della viticoltura naturale di qualità, Tenuta Sant’Antonio ha lanciato ormai da diversi anni due etichette innovative, Telos, il vino senza sol­ ti aggiunti, e Scaia. Prodotti moderni e di grande equilibrio – prosegue Paolo Castagnedi – profumati, a bassissimo livello di sol­ ti e declinati. In particolare i bianchi di Scaia, per una bevuta più facile e leggera, ma che nulla toglie al carattere ­ ero di vitigni vigorosi e di grande personalità. E il mercato ha risposto benissimo a queste nostre sollecitazioni”. L’altro grande sforzo compiuto dalla famiglia Castagnedi in questi ultimi anni si registra dunque sul fronte dell’innovazione che ha regalato al mercato prodotti giovani, ricchi di profumi, in grado di reinterpretare benissimo la tradizione e di essere apprezzati da un pubblico molto ampio. Perfetti anche per occasioni di consumo meno formali di quelle riservate ai grandi classici, come per esempio aperitivi alternativi alle bollicine. Nella grande selezione di vini di Tenuta Sant’Antonio si trovano, insomma, le bottiglie giuste per ogni occasione, ma sempre perfette per esaltare la qualità dei piatti della tradizione come per quelli della moderna cucina creativa e ricercata. Anzi, proprio negli abbinamenti insoliti le etichette dell’azienda veronese trovano forse nuova forza e diverse occasioni di consumo. Anche la spinta internazionale è sempre molto forte, frutto di una grande presenza sui principali e più esigenti mercati esteri e della indubbia capacità dimostrata da questi vini di rappresentare al meglio la forte riconoscibilità territoriale di un’azienda, che si sa distinguere anche nella salvaguardia e tutela del territorio, valori che appartengono da sempre ai fratelli Castagnedi e che la famiglia trasferisce in ogni sua bottiglia. Come ultima sorpresa l’Azienda Agricola Tenuta Sant’Antonio ne riserva una accogliente e suggestiva anche ai visitatori. Nel tour tra queste vigne e in questa cantina si respira il profumo dei ricordi di un nobile passato, ma anche tutto il desiderio della famiglia Castagnedi di emozionare l’ospite e accompagnarlo in un’esperienza sensoriale che si basa sulla scelta di vini eccellenti, parte viva dell’in­finita tradizione enologica di queste colline declinandone la storia con perfetta sintonia ed eleganza.