FVG: in mostra all’Expo 2015 le produzioni vitivinicole locali

Grande spinta alla promozione dei vini friulani nel mondo. È l’impegno di Ersa e Regione Friuli Venezia Giulia

La Regione Friuli Venezia Giulia, attraverso Ersa, Agenzia regionale per lo sviluppo rurale, ha scelto di promuovere la propria produzione vitivinicola all’interno dello spazio del padiglione vino di Expo 2015. Una scelta fortemente voluta per poter cogliere questa grande opportunità che ci viene offerta da questa manifestazione e dalla grandissima partecipazione di visitatori. Una presenza per veicolare la conoscenza del nostro comparto vitivinicolo in un contesto internazionale, attivando ricadute promozionali, commerciali e turistiche. Una conoscenza di un settore articolato e complesso, fortemente connesso ai suoi luoghi di produzione, che necessita di conoscenza per poter comprendere tutte le sue potenzialità.

Il nostro vino infatti è indissolubilmente legato alla nostra storia, alle nostre tradizioni, ai nostri territori, elementi questi che rappresentano un vero e proprio plusvalore che deve essere raccontato e veicolato. Questa manifestazione ci offre quindi l’occasione di promuovere il nostro vino in maniera organica associandolo alle caratteristiche della nostra Regione. Per tutta la durata dell’Expo, all’interno del padiglione dedicato al vino, denominato “Vino, a taste of Italy”, il Friuli Venezia Giulia sarà presente con uno spazio che permetterà l’esposizione e la degustazione contemporanea di 100 etichette della produzione regionale; inoltre durante la manifestazione si terrà un periodico programma di degustazione guidata. Una selezione frutto di un coinvolgimento di tutto il comparto vinicolo ­ finalizzato alla promozione della cultura, della sinergia e della collaborazione, caratteristiche indispensabili oggi soprattutto in riferimento alle peculiarità della nostra Regione. Un’operazione che quindi rappresenterà anche una fase di progettualità comune che diventerà patrimonio del nostro sistema in relazione alle prossime s­ de. Pertanto questo stand non veicolerà solo la conoscenza di questo settore, ma del rapporto di esso con il territorio, per attivare la conoscenza del nostro patrimonio agroalimentare ed enogastronomico, favorendo così l’ambito turistico. Attraverso cento postazioni di degustazione poste all’interno dell’area del Padiglione vino, verranno offerti alle aziende che hanno aderito al progetto una serie di strumenti che permetterà di valorizzare la loro partecipazione. Le aziende infatti avranno a disposizione un’area completamente allestita e comprensiva di monitor per proporre contenuti audiovisivi; saranno inserite nell’enoteca virtuale per la vendita on line per tutta la durata dell’esposizione; avranno a disposizione strumenti multi- mediali per la presentazione e promozione dei prodotti e spazi per organizzare degustazioni. ERSA, per dare maggior identità allo spazio di mescita, organizzerà nel corso dei sei mesi di presenza 26 appuntamenti relativi al tema della “­ filiera lunga del vino”. La nostra Regione infatti può vantare un sistema vitivinicolo strutturato ed allargato che parte dalle barbatelle di Rauscedo, dove si trova il più grande complesso vivaisticoviticolo del mondo, transita per la secolare tradizione dell’arte della distillazione e passa per i prodotti dell’enogastronomia tipica realizzati mediante processi di macerazione e fermentazione in vinaccia (la brovada solo per citare un prodotto), senza dimenticare l’ormai storica collaborazione con Simonit&Sirch Preparatori d’uva, vincitori del premio “Migliore innovazione nel Vino” agli Oscar del vino 2014. Inoltre, all’interno della manifestazione verrà dato ampio risalto alla presentazione del Concorso mondiale del Sauvignon la cui edizione 2015, per la prima volta nella sua storia verrà ospitato fuori dai con­fini francesi. Inoltre verrà promossa l’iniziativa Aria di Festa che si svolgerà in giugno  a San Daniele del Friuli e che s’inserisce in un rapporto di collaborazione, da poco uf­ficializzato, con la Regione Piemonte e nello speci­fico con il Festival Collisioni di Barolo. Per valorizzare questa partecipazione della Regione ad Expo2015 lo stesso tema predisposto per l’esposizione universale verrà sviluppato in preview anche durante gli incontri della manifestazione Vinitaly che porterà a Verona dal 22 al 25 marzo oltre 180 aziende friulane di cui 103 nello stand ERSA. Sempre in prospettiva di questo traguardo, ERSA organizzerà una mostra storica, dal 7 marzo al 1 maggio 2015, nella città di Fermo, in occasione della manifestazione Tipicità, evento che riveste una posizione di rilievo nel panorama ­ eristico nazionale degli eventi a tema turistico-enogastronomico alla quale partecipa la Provincia di Gorizia. Tale manifestazione, che è stata scelta da ANCI quale tappa del tour nazionale verso EXPO 2015 e ha ricevuto il patrocinio uf­ ciale della manifestazione, farà da anteprima all’Esposizione Universale. Oltre ottanta eventi, più di trecento realtà in rassegna, delegazioni italiane e straniere presenti con le rispettive proposte turistiche e le loro esclusive tipicità.

L’inaugurazione della mostra sarà realizzata in concomitanza alla presenza del veicolo promozionale ANCIperEXPO. Durante lo svolgimento di Expo2015, poi, con focus nella settimana dal 2 al 9 luglio, ERSA ha organizzato alcuni eventi promozionali della realtà enogastronomica locale attraverso la presenza, nello spazio Confartigianato “ItalianMakersVillage” realizzato con la collaborazione di Turismo FVG in via Tortona 32 a Milano, dei prodotti e dei produttori aderenti al marchio AQUA (Agricoltura, Qualità, Ambiente); marchio questo di certi­ficazione volontaria, che rappresenta per le aziende un importante strumento di comunicazione e di promozione dei propri prodotti, garantendone la qualità e assicurandone la visibilità nei confronti dei consumatori. Questo articolato programma d’iniziative sono testimonianza di una forte volontà di collegare l’esperienza internazionale di Expo2015 con i nostri territori, perseguendo una politica corale di promozione del territorio che unisca il patrimonio di eccellenze ed unicità che custodiamo.