Elisir d’estate a Merano: tutta la qualità della vita in uno “small city trip”

La bella stagione a Merano è un elisir per corpo e spirito. Tra le montagne delle Alpi altoatesine, in una conca all’incrocio fra tre valli, si respira la storia di un luogo di villeggiatura “scoperto” nella seconda metà dell’‘800 dalle nobiltà europee per il suo clima mite, la sua rigogliosa vegetazione e gli effetti benefici dei soggiorni sulla salute. È in questa cornice che oggi si può vivere il massimo relax in strutture all’avanguardia e praticare attività di vario genere nella natura, pur rimanendo in un contesto dal fascino urbano le cui suggestioni nascono dall’abbraccio fra caratteristiche alpine e mediterranee: nella vita di tutti i giorni, nel paesaggio, nella gastronomia. Quello a Merano è un viaggio alternativo alle visite delle metropoli, un viaggio in un piccolo centro dove tempi e modi del quotidiano sono a misura d’uomo. Descritta e conosciuta anche come “città giardino”, è ricca di parchi generosi e giardini incastonati tra architetture liberty, promenade, ville e residenze signorili. Fra i parchi c’è quello delle terme, in pieno centro città. L’impianto, fra settori outdoor e indoor, conta 15 piscine. Disegnata dall’archistar Matteo Thun, la struttura vanta un ampio reparto wellnes e un centro fitness. Il suo Spa & Vital Centre utilizza in prevalenza prodotti tipici locali tra cui il siero di latte, l’uva, erbe officinali, anche la stella alpina. A un tuffo nel relax e nel divertimento delle terme si possono alternare una camminata lungo i placidi Waalweg – i sentieri che affiancano i corsi d’acqua ancor oggi utilizzati per l’irrigazione – o una gita in montagna. E poi il sapore del vino leggero e la freschezza della birra, la brezza della sera per due passi in città indugiando tra una cena al ristorante, un cocktail nei locali del centro e un concerto. In particolare, le rassegne “Meranojazz” e “Merano una sera d’estate” con i loro illustri ospiti e i frizzanti “Martedìsera” con musica e iniziative animano la bella stagione. La cultura trova spazio negli incontri con pensatori e scrittori famosi in “Appuntamento a Merano” e con orchestre internazionali durante le “Settimane Musicali Meranesi”. Le emozioni sono di casa ai Giardini di Castel Trauttmansdorff e le sue meraviglie botaniche di tutto il mondo, ma anche in un altro patrimonio verde con tutt’altra vocazione: l’ippodromo, dove la domenica si celebra il rito, mondano e spettacolare, delle corse dei purosangue. Lo shopping qui è lontano dai format metropolitani: Merano gode di un centro commerciale naturale, un insieme che affianca boutique, negozi ed empori nel contesto urbano. Ultimo arrivato è il mercato meranese: ogni sabato mattina, con prodotti alimentari e artigianali esclusivamente altoatesini.