DENNY ROSE: Quando le emozioni vanno in passerella (Settembre 2013)

Mai semplici vestiti, ma amore e grande passione nelle creazioni di Daniela Malpighi per Denny Rose, il made in Italy più affascinante e creativo

 

Il made in Italy non può essere solo una facile bandiera da sventolare per aumentare vendite e simpatia. L’italianità di alcuni prodotti tipici del nostro manifatturiero è infatti glia di decenni di passione e duro lavoro; se poi parliamo di moda bisogna aggiungere anche stile, fantasia e l’eleganza tutta italiana. Sono questi i segni caratteristici delle migliori produzioni fashion made in Italy e sono esattamente questi gli argomenti forti di un marchio d’eccellenza come Denny Rose. Da quasi 20 anni leader del pronto moda più giovane e innovativo, il brand nato a Carpi nel 1994 dall’iniziativa imprenditoriale di Daniela Malpighi è oggi tra i leader riconosciuti del settore. Spazia dal denim continuamente rivisitato e impreziosito ai capispalla, no agli abitini leggeri come un sof o d’aria fresca, e sfrutta come meglio non si potrebbe i canali di immagine e distributivi più moderni e di maggior tendenza. Compresi i social network e i media più tecnologici. Ma ciò che davvero colpisce quando ci si trova di fronte a Daniela “Denny” Malpighi non è solo la personalità dell’imprenditrice, capace di costruire il suo successo partendo dalla gavetta, quanto piuttosto la forza della donna che ha conquistato tutto da sola, assumendosi in prima persona il carico delle responsabilità, sostenuta da una squadra di collaboratrici che la affiancano da anni. Insomma, Denny è davvero una donna abituata a lottare in un vulcanico mix di emozioni forti, creatività e capacità innovativa e che ha saputo investire in queste sue prerogative costruendo un brand ritagliato a sua immagine e somiglianza. Ma l’azienda carpigiana in questi anni ha saputo anche concepire nuove efficaci strategie di fashion marketing riuscendo in tal modo a stare sempre un passo avanti e in linea con le crescenti aspettative dei clienti. “Affrontare le s de e la grande competitività di questo settore vuol dire sapersi mettere alla prova e mettersi in discussione ogni giorno. Una faticaccia – spiega col sorriso sulle labbra Daniela Malpighi – ma anche una grande soddisfazione quando poi le cose girano per il verso giusto. In questo senso insomma, i nostri capi sono frutto di tanta passione e di emozioni vissute sempre in prima persona. E questo credo rappresenti un nostro fattore distintivo e il valore aggiunto ben percepito da chi ci segue da tanto tempo”. Ma non c’è dubbio che negli ultimi anni si sia registrata un’altra novità interessante che riguarda la distribuzio   ne. Non più solo i canali tradizionali del retail per Denny Rose, ma anche vetrine virtuali e consumatori, magari lontanissime dal negozio  sico ma che sanno bene cosa vogliono. “Il fatto che, grazie ai social network e alla rete, il consumatore sia sempre più informato è una grande opportunità che bisogna saper sfruttare. L’acquisto via internet – spiega ancora Denny Malpighi – sta diventando un’esperienza speciale e per le aziende si tratta di un mercato dal potenziale enorme. Forte di questa convinzione abbiamo lanciato dal nostro sito un nuovo grande store dove si possono rapidamente acquistare capi novità, spesso dei veri e propri prototipi, scegliere qualcosa dalle vecchie collezioni oppure buttarsi a capo tto sull’accessorio moda”. Ma anche tra le pieghe dei nuovi canali multimediali è ben visibile uno spessore di professionalità, di lavoro e di capacità artigianale di straordinario valore. Una risorsa preziosa, una forza culturale che appartiene all’imprenditrice emiliana e a tutte le sue collaboratrici e collaboratori. Daniela Malpighi però non si ferma mai. Da sempre impegnata nel sociale e con iniziative concrete a favore del territorio, come l’ambulanza donata anni fa alla Croce Blu di Carpi o il forte sostegno a enti di volontariato, Denny è più che mai convinta che tutta la  filiera moda del territorio debba essere unita. “Il Sistema Moda è da sempre una grande tradizione italiana e una eccellenza del nostro territorio, e ovviamente è fondamentale per l’economia della nostra gente. Per questo motivo – conclude l’imprenditrice carpigiana Daniela Malpighi – io progetto e realizzo da sempre ogni nostro capo qui in Italia. Siamo però in presenza di importanti fenomeni di cambiamento che richiedono uno sforzo comune e, se si vuole davvero superare la crisi, sono più che mai convinta che solo creando una rete di interessi e di collaborazioni possiamo mantenere un ruolo trainante per l’economia locale, oltre che rimanere, come siamo da tanti anni, voce fondamentale per il bilancio del comparto manifatturiero modenese“.