Dal 1955, longevi per natura: i vini di Cantina Terlano esaltano il terroir con caratteristiche uniche

 

Fondata nel 1893, Cantina Terlano è oggi una delle aziende vitivinicole più antiche e all’avanguardia di tutto l’Alto Adige. I vini di Cantina Terlano si distinguono per autenticità, tipicità varietale, metodi di coltivazione naturali e un’identità inconfondibile. Uno dei pregi più apprezzati dei vini di Terlano è di portare impressi il clima e il terreno in cui crescono le uve, grazie a una vinificazione attenta a conservare integro e a esaltare il loro terroir. Sono vini dalle caratteristiche uniche, vigorosi, fruttati e con eccellenti doti di complessità e longevità, dovute in modo particolare al suolo sul quale le uve maturano. Nella zona di Terlano, infatti, i vigneti crescono su terreni porfirici dalla peculiare colorazione rossastra: si tratta di rocce vulcaniche con grosse inclusioni minerali. Ed è proprio l‘elevatissimo contenuto di minerali del terreno ad apportare positivi effetti stabilizzatori e a donare ai vini una freschezza e una personalità impressionante. L’inconsueta longevità ed eleganza dei vini di Cantina Terlano li ha resi famosi e apprezzati anche all’estero, dalla Germania alla Russia, dagli Stati Uniti al Giappone. In Cantina Terlano vinificare vini longevi è una tradizione consolidata, e soprattutto i vini bianchi, con la loro pienezza che si conserva anche dopo decenni d’invecchiamento, fanno gioire di stupore gli appassionati di tutto il mondo. I presupposti che garantiscono questa longevità sono, oltre all’elevato tenore minerale dei terreni, anche viti vecchie che hanno raggiunto un equilibrio di crescita ottimale, vigneti molto curati con bassa resa per ceppo e il principio di incantinare solo uve sane e perfettamente mature. In Cantina Terlano la vinificazione storica avviene in botti di legno, ma un altro fattore determinante che ha fatto il successo dei suoi vini è il ricorso al metodo “sur lie”, in cui i vini maturano spesso per anni sui lieviti fini, prima di passare in bottiglia dove – senza fretta – possono continuare a “crescere”. Grazie a questa maturazione lenta, i vini acquistano più carattere e complessità. Ciò che conta per Cantina Terlano, infatti, è far emergere non gli aromi primari, ma piuttosto quelli secondari e terziari più complessi. La prova più tangibile dell’eccellenza di Cantina Terlano nella produzione di vini longevi è l’archivio enologico, custodito in cantina e ricavato a 13 metri di profondità, che conta più di 100.000 bottiglie. Uno scrigno ricolmo di rarità, dove si possono trovare tutte le annate dal 1955 a oggi, con alcune bottiglie che risalgono addirittura all’anno di fondazione.