Cultura enologica e orgoglio italiano in primo piano

Riprendendo un percorso coraggioso e innovativo Bertani Domains acquisisce la marchigiana Fazi Battaglia, storico produttore di Verdicchio…e guarda al futuro

In Italia le eccellenze agroalimentari ed enologiche sono frutto di variabili diverse, ma alla base ci sono sempre gestioni aziendali floride e lungimiranti, capaci di guardare avanti e investire nella qualità dei propri prodotti, nell’ambiente e nella crescita dei territori di riferimento. Possiamo chiamarla anche sensibilità imprenditoriale, anche se alla fine ciò che conta davvero sono le scelte che un’azienda fa per crescere e proiettarsi con sempre maggior forza sui mercati del futuro senza perdere mai di vista le proprie radici storiche. Proprio questa integrazione tra la cultura della produzione vinicola più rappresentativa del made in Italy e quella dell’innovazione ha creato un vero e proprio sistema economico di grande valore, di cui Bertani Domains, 150 anni di autentica tradizione vinicola, è da sempre una delle etichette simbolo, non solo del Veneto e della Valpolicella, dove Bertani ha la sua sede naturale, ma della stessa enologia italiana nel mondo. E proprio seguendo questa sensibilità Bertani Domains, di proprietà del gruppo Angelini, dallo scorso anno unifica sotto lo stesso brand alcune delle eccellenze del vino italiano come appunto le Cantine Cav. G.B. Bertani a Grezzana, Tenuta Novare ad Arbizzano di Negrar, la Puiatti a Romans d’Isonzo (Go), Val di Suga a Montalcino (Si), Tre Rose a Montepulciano (Si) e San Leonino a Castellina in Chianti. E ora ha ulteriormente arricchito la propria offerta acquisendo la marchigiana Fazi Battaglia. “Un’acquisizione importantre e ricca di significati – spiega l’amministratore delegato di Bertani Domains, Emilio Pedron – e che consideriamo perfettamente coerente con la nostra mission e filosofia produttiva. Una filosofia che potremmo sintetizzare nel costante intento di produrre vini eccezionali capaci di comunicare l’individualità di ogni proprietà, le vocazionalità dei diversi territori, le caratteristiche autentiche e identitarie di ogni vitigno che coltiviamo. Il tutto attingendo alla creatività, al talento e alle competenze che abbiamo a nostra disposizione”. Dal punto di vista commerciale, l’acquisizione della Fazi Battaglia porta in dote a Bertani Domains non solo uno dei più autorevoli marchi della vitienologia italiana, leader nella produzione di Verdicchio, ma anche 130 ettari di vigneti eccellenti, con suoli, altitudini ed esposizioni diverse tra loro e capaci di garantire diverse interpretazioni di uno dei più conosciuti vini italiani. Non c’è dubbio insomma, che nel sentire comune Fazi Battaglia rappresenti uno dei più importanti brand marchigiani e porta con se una filosofia e un know how davvero unici, un patrimonio di storia vinicola legata indissolubilmente all’identità del territorio. Esattamente quello che cerca Bertani Domains in ogni sua etichetta. “Tutto questo – prosegue Emilio Pedron – lo abbiamo trovato in Fazi Battaglia che, a nostro parere, rappresenta una delle pochissime realtà produttive il cui nome è legato, non solo alla sua regione di appartenenza, ma in maniera più ampia all’identità di un Paese e a ciò che essa evoca. È la storia a decretare questo ru- lo. Nomi che si legano indissolubilmente alla storia e all’immagine di una nazione. Fazi Battaglia è prima di tutto questo. Un nome che da quasi 70 anni evoca vini di grande qualità e quello stile italiano che ci ha reso popolari in tutto il mondo. Ovviamente ciò si traduce anche in una grande responsabilità, un impegno che significa ulteriori investimenti nella qualificazione e nell’esaltazione di un vitigno, il Verdicchio, che non solo consideriamo anima autentica di Fazi Battaglia, ma anche uno dei più interessanti ed eclettici vitigni autoctoni italiani”. Dialogo, lungimiranza dei manager e capacità di guardare oltre le criticità contingenti per farsi trovare pronti e sempre più competitivi sui più prestigiosi mercati internazionali. Questo il grande merito di Bertani Domains, capace di incrementare ulteriormente le potenzialità di sviluppo dell’azienda grazie alle straordinarie complementarietà fra tutte le società del gruppo dove convivono realtà vitivinicole e territoriali differenti ma tutte di uguale valore, forza e interesse. D’altra parte solo così ogni proposta, ogni etichetta, ogni singola bottiglia si trasformano in occasioni irripetibili di conoscenza ed esperienza. Il made in Italy che piace è anche questo, ossia la capacità di fare squadra per aggregare competenze, relazioni e disponibilità a condividere obiettivi e nuovi traguardi. Bertani Domains, tutti i grandi brand del gruppo Angelini e ora anche Fazi Battaglia hanno deciso di percorrere insieme la strada verso il futuro.