Creare il Franciacorta con passione e coniugare eventi memorabili

Questo il segreto del successo della Cantina Bersi Serlini, la più antica della Franciacorta e la più dinamica

Tradizione e avanguardia, un binomio che ben rappresenta Bersi Serlini, l’azienda vitivinicola più antica della Franciacorta. Il Domaine Bersi Serlini ha infatti origine nel Medioevo, con i monaci di Cluny, della vicina Abbazia di San Pietro in Lamosa in Provaglio d’Iseo che costruirono il fabbricato storico della cantina. La proprietà, dopo oltre 700 anni, passò ai privati e nel 1886 alla famiglia Bersi Serlini, che da allora si dedica ai vini con grande passione e una spiccata attitudine verso la ricerca e la qualità. Oggi alla guida della cantina ci sono Maddalena, vicepresidente del Consorzio Vini di Franciacorta ed ex Presidente dell’Associazione Donne del Vino di Lombardia e Chiara che ha una vocazione per l’eccellenza coltivata nei 15 anni passati per studio e lavoro a Londra; ­ glie di Arturo Bersi Serlini, attuale Presidente, impresario chimico, con un master in Gestione del sistema vitivinicolo presso l’Università degli Studi di Milano. Il Brut ricopre una posizione storica nella genealogia Bersi Serlini, visto che la prima bottiglia prodotta e venduta risale al 1970. Dal 2013 porta il nome di Anteprima con una nuova etichetta dall’eleganza spiccata, eredità in stile Liberty, emblema storico delle prime bottiglie dell’azienda. Fiore all’occhiello della cantina è il Franciacorta Brut Cuvèe N°4 Millesimo uve Chardonnay 100%, provenienti dai 4 vigneti migliori e più vecchi, con una parte di mosto fermentata in barriques di 4 legni di rovere francese di-versi, Allier, Tronçais, Vosges e Champagne. Dal 2006 la Cantina Bersi Serlini ha creato una reception per eventi dal design accattivante, ristrutturata e progettata dall’architetto Flavio Albanese, per ospitare eventi e congressi e creare progetti su misura della clientela. Il design e l’arredo sono stati seguiti da Creare il Franciacorta con passione e coniugare eventi memorabili Questo il segreto del successo della Cantina Bersi Serlini la più antica della Franciacorta e la più dinamica Chiara, con pezzi da museo, di Gerrit Rietveld, Charles Rennie Mackintosh, Achille Castiglio-ni, Philip Starck e Renè Herbs. Ogni nuovo pezzo di design porta con sè una storia da raccontare. L’amore per il vino è il legame che unisce e che agevola la conversazione. Ogni week-end la Cantina apre le sale di degustazione a visitatori, curiosi e amanti della vite, dell’uva e del rapporto che oggi c’è fra architettura, life style e piacere. Il Ristorante più piccolo della Franciacorta ne è un esempio. Una casetta immersa nelle vigne dove innamorarsi dei Franciacorta Bersi Serlini e della natura circostante, dal Parco delle Torbiere ai 28 ettari vitati a corpo unico attorno alla proprietà. Un idillio perfetto, per intenditori e profani, per chi vuole emozionarsi e bere bene.