Comune di Polpenazze Del Garda

 

Cantine e aziende agricole per gustare Olio e vino. E ovunque le tracce di Celti, Etruschi e Romani

Uno dei sette comuni della Valtenesi, Polpenazze è situato nell’entroterra del Lago di Garda e ha un’economia prettamente agricola dedito alla coltivazione di ulivi e vigne. Particolarmente adatto alla coltivazione dell’uva, per via delle caratteristiche peculiari della sua composizione, argillosa e ghiaiosa, dovuta all’origine glaciale dei grande lago e al microclima favorito dal lago, il territorio è noto per il Groppello che, insieme al Barbera, al Marzemino e al Sangiovese, concorre alla produzione del Chiaretto e del Rosso Riviera. Senza dimenticare, come si diceva, l’olio. Non tutti sanno, infatti, che Polpenazze è il maggior produttore d’olio d’oliva della Valtenesi, considerato, tra l’altro, uno dei più pregiati del Nord Italia. Non solo motore dell’economia, vite e dell’ulivo contribuiscono anche allo sviluppo del turismo enogastronomico, facendo di Polpenazze una meta irrinunciabile per la grande presenza di aziende agricole e cantine di degustazione. Nel paese, però, c’è anche molto da vedere, edifici e resti archeologici che testimoniano le dominazioni dei Celti, degli Etruschi, dei Romani e dei barbari. Di questi insediamenti rimangono tracce presso Bottonago, una torre, e la chiesa di San Pietro in Lucone, sorta presso un tempio pagano e che appartenne inizialmente a un convento di epoca romano-barbarica. Presso la conca del lago Lucone sono stati portati alla luce reperti dell’età del Bronzo. Nel X secolo fu innalzato il Castello per difendersi dalle invasioni degli Ungari. Distrutto nel 1420, venne prima ricostruito dai veneziani e poi smantellato per far posto alla chiesa parrocchiale dedicata alla Natività di Maria Vergine. La facciata della chiesa è una bella opera del ‘900 che fa bella mostra di sé nel centro del paese. Immersa nel verde è invece la chiesetta di San Pietro in Lucone, romanica con volte a crociera, che conserva nell’abside un ciclo di affreschi di scuola veronese eseguiti tra il XIV e il XV secolo. Visitare Polpenazze alla fine di maggio vuol dire vivere appieno la “Festa del Vino della Valtenesi”, che si svolge ogni anno tra le vie del paese. In questa circostanza una ventina di aziende agricole locali offrono la possibilità di degustare i loro vini e altri prodotti lacustri. Durante la fiera si svolge anche il Concorso enologico nazionale Garda Classico Doc e varie premiazioni dei prodotti tipici locali, come l’olio extra vergine di oliva e il salame nostrano