Comune di Edolo

Incantevole meta turistica per famiglie, amanti di arte, cultura, natura, sport e tradizioni, la città inaugura l’innovativo progetto Contexto-Area Contemporanea

Nel corso degli ultimi vent’anni in molti centri, piccoli e grandi di tutta Europa, si sono moltiplicati i progetti volti a produrre una proficua e vicendevole valorizzazione tra opera d’arte e ambiente abitato, generando interessanti forme di dialogo attraverso le quali l’arte ambisce anche a riscoprire il proprio ruolo storico. Il tessuto urbano edolese è estremamente interessante, affascinante e ricco di storia per cui correttamente ambisce a tale progetto. Edolo, incantevole e rinomato comune dell’alta Valle Camonica, posto a crocevia tra Passo del Tonale e Passo dell’Aprica, riconferma e ribadisce la sua vocazione turistica, come sottolinea il sindaco, Luca Masneri. Affascinante meta incastonata tra montagne e paesaggi di eccezionale e rara bellezza, è ideale per le famiglie e per coloro che amano immergersi nella natura. Per chi desidera praticare sport e trascorrere tempo libero all’aperto, Edolo offre svariate opportunità: il rinnovato impianto natatorio, le pareti di arrampicata, i campi da tennis coperti e in terra battuta, i campi da bocce, i sentieri e  le panoramiche passeggiate per il trekking e le mountain bike, fino ai suggestivi itinerari che conducono agli alpeggi o alle cime più famose del gruppo dell’Adamello. Lungo le vie più interne del centro storico di Edolo è invece possibile imbattersi in numerosi edifici di notevole qualità architettonica, spesso impreziositi da dettagli per molti versi imprevisti: la corposa texture della pietra locale, il ritmo irregolare della sua disposizione a blocchi, i molti antichi portoni lignei o metallici sapientemente lavorati, i possenti portali scolpiti o bugnati, gli eleganti loggiati e i balconi valorizzati da vigorosi lavori in ferro battuto. Muovendosi all’interno del paese si possono apprezzare scorci prospettici di eccezionale suggestione, con scalinate e rampe che serpeggiano sinuosamente, infilandosi sotto ambienti voltati e soffitti travati. Ad accomunare tutti questi spazi e dettagli è da una parte il carattere raccolto e discreto, e dall’altro il riferimento costante ai materiali e alle tecniche artigianali della tradizione camuna. Gli spazi del centro abitato appaiono, quindi, particolarmente appropriati a ospitare interventi di arte contemporanea di varia natura e, specialmente, installazioni site-specific attraverso le quali gli artisti siano stimolati ad entrare in dialogo con l’identità più profonda del luogo, con la storia della comunità che nei secoli l’ha abitato e gli ha dato forma. Dall’insieme di tanta bellezza è scaturito l’innovativo e avvincente progetto “Contexto – Area Contemporanea”, che sarà inaugurato a luglio 2015 sotto la direzione artistica di Domenico Franchi e Paolo Sacchini. L’Assessore al Turismo e Marketing Territoriale Ilenia Setola, racconta di “una rosa di trenta artisti selezionati sul territorio italiano tra coloro che per indole e ricerca personale più amano mettersi in rapporto con gli spazi vivi e con la loro storia. Le installazioni, site all’aperto o all’interno di dimore storiche, daranno vita ad un percorso unico nel suo genere che il visitatore potrà assaporare da metà luglio a fine agosto”. Un ricco e curato catalogo, le visite guidate, gli incontri a tema con le eccellenze locali e personalità del mondo della cultura, faranno parte di una strutturata e incisiva formula di comunicazione che si completerà con la realizzazione di eventi collaterali che ogni week end, avranno lo scopo di coinvolgere e intrattenere fasce di pubblico di vario genere con musica, danza, talk show, sport ed enogastronomia. Infatti i ristoratori proporranno in ogni week end piatti tipici e ricette della tradizione edolese.