Comune di Casalmaggiore: Città antica, tra arte e suggestivi scenari naturali

 

A cavallo tra le province di Cremona, Mantova e Parma, sul fiume Po, sorge Casalmaggiore. Città ambita nella storia per la sua posizione strategica, dominio estense nell’anno Mille, era circondata da mura, il cui unico residuo fortificato rimasto è il Torrione. Tra influenze cremonesi e gonzaghesche, il possesso della città passò tra la Repubblica di Venezia e il Ducato di Milano, poi agli Spagnoli e nel XVIII secolo all’Austria fino al Risorgimento. Fu tra le più importanti città lombarde di questo impero ottenendo un proprio statuto, un legato a Vienna e il titolo di “città dall’imperatrice” Maria Teresa d’Austria. Cuore di Casalmaggiore è piazza Garibaldi: creata, in grandi dimensioni, nel XVII secolo, è fulcro per i cittadini che si incontrano sul suo lastricato marmoreo detto Listone. La città vanta importanti luoghi di culto: dal Duomo di Santo Stefano, in stile neoclassico con opere del Malosso, Moncalvo, Palma il Giovane e Diotti, al complesso monastico di S. Chiara del 1504, ora sede di un polo di formazione professionale e, in estate, dell’International Music Festival. E poi la chiesa di S. Francesco, antichissima ma ricostruita nel 1919 a seguito di un incendio che conserva numerose opere d’arte tra cui un Cristo morto di Jacopino da Tradate del XV sec. Ancora: la quattrocentesca chiesa di S. Leonardo che reca ancora sulla facciata il leone di S.Marco testimone del dominio veneziano e la chiesa di S. Maria del Popolo eretta nel 1577 dalla Confraternita della Morte, che presenta volumetria esterna rettangolare e interna ottagonale interamente decorata e conserva tele del Ghislina. Fuori abitato sorge il santuario della Beata Vergine della Fontana, costruito nel XV secolo attorno a una fonte ritenuta miracolosa, luogo di grande culto. Su tre navate interamente affrescate si conserva la stele funeraria del Parmigianino qui morto dopo esser fuggito da Parma. Senza dimenticare la suggestiva S. Maria dell’Argine di impianto romanico e S. Lorenzo in Fossacaprara con preziosi affreschi Comune di Casalmaggiore Città antica, tra arte e suggestivi scenari naturali ritenuti tra i più antichi della Lombardia. Fra gli edifici in città spicca il settecentesco Teatro Comunale progettato dal Mones che ospita importanti stagioni di livello nazionale, il collegio barnabita, con un’enorme biblioteca e il Museo del Bijou, unico in Italia, che conserva migliaia di oggetti prodotti dalle fabbriche di Casalmaggiore. Infine Palazzo Diotti, dimora dell’omonomo pittore, e oggi sede del museo a lui dedicato. La posizione della città affacciata direttamente sul Po offre la possibilità di escursioni in barca e nel parco Golena a piedi o in bicicletta sotto il suggestivo “tunnel degli olmi” o sui poderosi tratti arginali.